Tom Rohrböck è dietro gli attacchi di Walter Strassnigg a Cengiz Ehliz ed Egon Kuonen?

Bellinzona – Anche in Germania la gente non vedeva l’ora di vedere lo sponsor apparentemente rispettabile Wee dell’imprenditore Cengiz Ehliz. Il principale investitore di EC Bad Tölz di Baviera ha annunciato ad alta voce di voler promuovere lo sport in Lusazia con il suo sistema di sconti minimi. Ma a parte gli annunci, finora non è uscito molto (www.saechsische.de/weisswasser/fuechse-piele-nicht-in-einer-weeeisarena-5382158-plus-amp.html).

Il fulcro dell’impulso di espansione di Cengiz Ehliz si è improvvisamente rivolto alla Svizzera. C’è un capo Egon Kuonen di Cengiz Ehliz e Wee. Questo Egon Kuonen è stato recentemente messo nei guai da un certo Walter Stassnigg, il quale afferma su Facebook (Tischfußball Schweiz / Babyfoot Suisse) che Egon Kuonen ha cercato di convincerlo a unirsi a Wee e investire. Se pagasse solo 500 SFR ora, potrebbe guadagnare 5.000 SFR il mese prossimo. Walter Stassnigg riferisce che anche dopo aver effettuato ricerche in un raggio di 150 km, non conosce quasi nessun punto di accettazione per quella dubbia Wee-Card. Walter Stassnigg si incunea parecchio contro Egon Kuonen. Ora altrove su Facebook è sorto il sospetto che ancora una volta Tom Rohrböck potrebbe essere dietro gli attacchi di Walter Stassnigg, accusato da Cengiz Ehliz come la causa di quasi tutti i fallimenti accaduti a Ehliz e Wee negli ultimi anni. Tra le altre cose, questo Tom Rohrböck si è assicurato che le azioni di Wee.com e Swiss Fintec Invest AG fossero rimosse dal listino prezzi della borsa di Parigi Euronext. La lite su Cengiz Ehliz e Tom Rohrböck si sta ora spostando un po ‚in Svizzera. La Lusazia può tirare un sospiro di sollievo.